A volte ritornano

Qualcuno ti ha chiesto che fine tu abbia fatto.
Se con il Plastic sia finita anche la tua voglia di raccontare della tua vita in compagnia di un vodka lemon.

In realtà il Plastic c’entra poco.
Capita di non aver voglia di fare ironia perché l’unica cosa che ti vien voglia di fare è di prendere a martellate il blackberry aziendale sul divano del tuo capo e sperare di vincere il superenalotto, pagarti due marchette che ti dicano che sei bello anche se hai preso 10kg e poi magari trasferirti al sud a goderti sole e cibo buono.

Detto ciò ovviamente di cose ne sono successe.

Il tuo adorato ex – quando l’hai incontrato nell’ultimo disperato tentativo di riconquistarlo e di fargli capire che la vostra vita insieme, sebbene senza sesso, era quello che in realtà volevate entrambi – ti ha comunicato che sta con uno dell’età di suo padre con figlia 20enne a carico.
Poteva andare peggio solo se ti avesse detto che si faceva incaprettare due volte la settimana da Maurizia Paradiso coi bigodini in testa.

Hai poi intessuto una relazione clandestina in ufficio con un tale a sua volta fidanzato con un altro.
Ma, al di là del fatto che all’inizio rendesse più eccitanti le giornate e ti abbia fatto testare con mano che la tanto famigerata “ascensorata” è teoricamente possibile, ti sei già stancato.
Non sei tipo da sprecare energie per uno che il weekend ha da fare con un altro.
Ma soprattutto ti sei reso conto che con uno abituato a Courma, alle Cinque Terre e al golf tu c’entri come Brooke con Stephanie.
Senza contare che essere Brooke è davvero faticoso.

Infine, grazie al solito Facebook, hai ritrovato il tuo primo amore rive gauche.
E, quando lui ti ha detto che ancora ha il tuo regalo di san Valentino che gli facesti dopo circa 17 giorni di frequentazione, hai capito che non sei più lo stesso.
Grazie a dio – o chi per lui – ti vien da dire, altrimenti le tue possibilità di incontrare l’uomo della tua vita sarebbero ancora minori rispetto alle attuali, visto che scapperebbero tutti a gambe levate.

E da qui si comprende che dalla chiusura del Plastic ad oggi non si è palesato nessun “uomo della tua vita”.
Solo un paio di persone ma ormai, a forza di dire che ti piacciono tutti, pure Mata Hari ha smesso di crederti.
E per questo stasera invece di farti compagnia con un bel moro, passerai la serata tra cibi tipici pugliesi e un mare di vodka lemon.
Senza che Milano (e diciamolo ma a bassa voce) il Plastic ti manchino poi così tanto.

Una risposta a "A volte ritornano"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: