Caro Babbo Natale – appunti preventivi per Natale 2012


Se quel vecchio che promuove l’obesità ai bambini nel periodo natalizio, noto ai più come Babbo Natale, ti dovesse leggere, vorresti dargli un paio di dritte per Natale 2012, posto che i Maya non avessero ragione e che quindi questa orribile ricorrenza non si ripresenterà più come fanno i fagioli dopo cena mentre tu non dormi da solo.

La prima cosa che vorresti chiedergli è di parlare con tua madre.
E spiegarle che, anche se compra i pantaloni al mercatino dove il concetto di taglie è direttamente proporzionale a quello di gusto, forse è il caso che non dichiari pubblicamente di averti comprato una taglia 52.
In primis perché anche quando eri come Tiziano Ferro adolescente, tu la taglia 52 non l’hai mai indossata, se non per un tristissimo semestre.
In seconda istanza perché può anche fingere di non vederlo ma sei dimagrito 11kg e indossi tranquillamente una 46.
E ultimo ma non ultimo, può dirti che non accetta la tua omosessualità in tanti altri modi.
Come metterti sul comodino 2 bibbie e un breviario.
O venire a parlarti del patè di olive da mixare con la panna, mentre tu sei intento in un’interessante visione di un film culturale con un neocarcerato seviziato dai “nonni”.
Ma dire davanti a tutta la famiglia che tu possa indossare una 52, è discriminazione totale.
E’ crudeltà.
Visto che c’è, il Signor Babbo Natale, potrebbe anche farti trovare una soluzione per la fatidica domanda che ormai ti viene posta sempre più spesso.
“Non ho mai sentito parlare di un tuo flirt” ti ha detto tuo zio durante il cenone.
Ora, già che si usi la parola “flirt” in famiglia, dovrebbe dare il senso della situazione in cui ti trovi.
Poi il problema diventerà la risposta.
Mica potrai vaneggiare in eterno dicendo che sei una persona riservata.
Ad un certo punto i tuoi genitori dovrebbero raccontare al parentato la verità. Ma visto che questa casa non è un albergo ma più che altro una succursale della parrocchia, la vedi dura.
Oppure, molto più semplicemente, tu potresti rispondere alla vegliarda che ti ha regalato un libro e ha scritto sul biglietto “per Pasqualina” che, anche se ti travestissi, sceglieresti un nome meno terrone e più internazionale.
Almeno il cenone sarebbe più movimentato e si smetterebbe di parlare di acciacchi/operazioni/gente morta.
Infine, al Ciccio Natale, andrebbe ricordato che farti trovare ben 2 nuovi capelli bianchi il 26 dicembre quando già sai di essere ingrassato senza nemmeno esserti pesato, quando sono ben 60 ore che sopravvivi senza Vodka Redbull e senza Invisibile, quando tuo fratello minore ti ha schernito sottolineando il fatto che invece di giocare ai videogiochi tu giocavi a Barbie, ecco è cattiveria.
Se proprio questo doveva essere il regalo, te lo aspettavi dalla befana.
Quindi, in attesa di appenderti nella tua nuova casa lo splendido quadro in bianco e nero di due gambe di donna che indossano dei tacchi rossi fuoco vertiginosi, regalo dei tuoi fratelli che invece accettano e sottolineano il fatto che tu sia un tantinello ricchione, speri solo che i Maya avessero ragione.
In caso contrario, toccherà affrontare tutto questo un’altra volta.
Ma almeno hai dato due dritte al panzone.

2 risposte a "Caro Babbo Natale – appunti preventivi per Natale 2012"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: