Appuntamenti importanti

Puoi dire senza paura di essere smentito che Carlo Conti e il suo colorito gratinè adatto a tutte le stagioni proprio non siano il tuo genere, soprattutto di questi tempi che va tanto l’emaciato.

Eppure stasera la tua unica preoccupazione è di trovare una tv che prenda Rai Uno (sì ovvio che ce l’hanno tutti ma coi tempi che corrono non si sa mai).
E no, nonostante tu abbia quasi 30 anni non sei ancora entrato nella terza età da pubblico di Rai Uno.
E no, non hai ancora quell’effetto nostalgia sui tuoi “Migliori anni” perché sei convinto che debbano ancora venire in quanto, come recita la vaccata del secolo, tra i 30 e i 40 gli uomini sono nel loro massimo splendore – sì, e poi tra i 40 e i 50 si dice che ci sia “la seconda giovinezza” e poi tra i 50 e i 60, quando il batacchio non fa più capolino e ti devono asportare la prostata, si dice che il sesso non è tutto nella vita: a quante bugie si crede per sopravvivere.
In ogni caso, questa sera il lampadato per eccellenza celebra la reunion delle ragazze di Non è la Rai con il loro mentore Gianni Boncompagni.
Non sei sicuro di riuscire a rendere la portata della cosa per te.
Tu che 16 anni fa piangevi con Ambra sul playback di T’Appartengo durante l’ultima puntata del programma, tu che ripetevi prima di andare a dormire – dopo il Pater e prima dell’Ave – la preghiera di Ambra – che consisteva nel ripetere ossessivamente il suo nome “Ambrambrambra” -, tu che mentre i tuoi amici scrivevano sul diario “prima i bambini si rotolavano nell’erba, ora la fumano” (e si sentivano fighi), imparavi le coreografie di T’Appartengo (e ti sentivi un po’ frocio), tu che oggi 16 anni dopo sai ancora a memoria tutta la coreografia di T’Appartengo, di Tutta Tua e della sigla e le balli come una sfranta sul palco del Vogue o in mezzo alla melma che ci droga (cit.) del Plastic (perché sei una sfranta), tu che avevi litigato con la tua compagna delle medie lesbica perché aveva annerito i denti di Ambra sul tuo quaderno di Non è la Rai che era quasi una reliquia, tu che avevi gelosamente raccolto tutte le interviste della tua amata in un quaderno come nemmeno le stalker dei Take That riuscivano a fare, tu che celebravi il compleanno della mamma di Ambra e ti dimenticavi di quello della tua, tu stasera hai solo un unico e imprescindibile appuntamento.
Al diavolo la social life.
Al diavolo il Vogue, il PWP, al diavolo tutti.
Tu stasera guardi i I Migliori Anni, 21.10, Rai Uno.
E ti commuoverai per la reunion delle Ragazze di Non è la Rai con Gianni Boncompagni.
Alla faccia di chi ti dava del finocchio alle medie.
PS ma poi, ripensandoci, cosa ci trovavano tutti nella frase “prima i bambini si rotolavano nell’erba ora la fumano“?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: