Indovina con chi esci stasera


Domenica. Ore 20.45.
Il Vicino ha insistito per portarti al Plastic o al Borgo.
Al Borgo manco morto, gli hai detto.
Al massimo al Plastic.

Ma è domenica, domani devi prendere il passaporto (a proposito, l’agente ha pensato che tu fossi il figlio del possessore del passaporto – momento di vero godimento).
Insomma, non se parla proprio di uscire.

Tuttavia un tale, molto carino, ti ha proposto di andare a prendere un gelato insieme.
Non un calippo, un gelato vero.

Ora, a parte l’ansia che ti provoca un appuntamento vero dopo la fine della tua ormai arcinota storia d’amore, a parte il fatto che ha 6 anni meno di te e a parte il fatto che sul profilo del Supermercato indicava il suo batacchio come M, pensi che fin tanto che non darai una possibilità a qualcuno di avvicinarsi a te verticalmente, sarà difficile trovare un nuovo fidanzato.
Quindi accetti.

Ore 21.00
Sali dal Vicino e gli comunichi la tua decisione.
La comare che è in lui subito ti chiede se hai una foto da mostrare.
La comare che è in te aveva già pensato di fotografarlo e quindi tiri fuori l’Iphone e gli fai vedere fiero la tua conquista.
Precisando che in foto è venuto male ed è meglio di così.
Almeno in cam.

Ore 21.05
Il Vicino ti guarda.
Sgrana gli occhi.
Poi ride.
Chiedi subito se è un suo ex.
Risponde di no.
Ma che ci ha fatto un incontro orizzontale proprio sul divano su cui eri seduto tu.
Wow, pensi, non sei l’unico che fa accomodare gli amici sul luogo dove spargi i tuoi spermatozooi.

Ore 21.10
Ripresoti dallo shock, rispondi che tu sei moderno e quindi “who cares”.
Sapesse le volte che ti è già capitato sia con Batacchio Bianco che con il Dottorino, di incrociarti le conquiste.
Ma la comare che è in te non ce la fa.
E chiede info.

Ore 21.15
Ce l’ha corto, ma proprio corto.
E’ frigido.
Ha un corpo strano e fatto male.
Come se non bastasse, pare che si azzecchi come una cozza.
In altre parole, non è alla tua altezza, sostiene il Vicino.
E non solo per i 10cm che vi dividono, quando siete in verticale.
Fosse in te annullerebbe l’appuntamento.

Ore 21.20
Sei evidentemente in panico.
Carino lo è, innegabile.
Ma cavolo, cosa accadrà quando salirete?

Gli hai già citato di essere amico di un vicino di casa e se avesse solo un neurone funzionante dovrebbe capire che è quello che lui ha già conosciuto biblicamente, mentre lo porti su.

E poi, se il batacchio M tende più a S che a L, non per essere proprio superficiali, ma che noia.
Con la tua stazza c’è il rischio che affondi nella ciccia.
E se poi, infine, è pure frigido, Santissime Lady Gaga e Britney Spears, proprio non puoi tollerarlo.

Ore 21.25.
Inventi una panzana.
Sei stanco e non ce la fai.
Rimandi.
Per prendere tempo e decidere.

Ore 21.30.
Saluti il Vicino che va al Borgo.

Ore 21.35
Tornato al tuo piano, rifletti, mentre bevi il tuo Vodka Lemon della buonanotte.

A parte il fatto che, come ami dire, Milano è un fazzoletto (il più delle volte sporco di sperma), nelle ultime 4 settimane hai avuto approcci con: uno che non limona in discoteca, uno che beve acqua mentre balla su un palco e uno che ha già fatto fichi-fichi col tuo Vicino – il quale gli fa delle pessime PR.
E’ evidente che di invertito non c’è solo il tuo orientamento sessuale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: