Le regole del "Quanti te ne sei fatti?"

Dal momento che spesso scopri che le regole del gioco “Quanti te ne sei fatti” non sono chiare ai lettori, è forse il caso di dedicare un po’ di spazio all’argomento.

Finalità del gioco.
Stabilire chi sia il batacchio più popolare all’interno di un locale.
Per popolare si intende, ovviamente, zoccola.
Partecipanti.
Chiunque si trovi vicino a te e ne abbia voglia.
I veterani restate comunque tu ed il Dottorino.
Ovviamente bisogna essere un minimo di 2 giocatori, altrimenti diventa una seduta di onanismo.
Come si gioca.
Una volta entrati in un locale, si comincia a controllare la fauna locale per capire chi sono i rimorchiabili. E quali ti sei già fatto.
Ogni volta che si vede uno che ci si è già fatti, si deve correre dagli altri giocatori per sancire l’avvenuto riconoscimento e aggiornare il proprio punteggio attraverso un numero progressivo, in modo tale da riuscire a coprire anche l’eventualità del raggiungimento di un numero molto alto di già-fatti. Praticamente così si copre da 0 all’infinito.
I Già fatti
Per essere un già-fatto valido, è necessario che vi sia stato tra il partecipante al gioco e l’essere in questione almeno uno scambio di lingue.
Non valgono quindi baci a stampo, come non valgono nemmeno i 2 di picche – altrimenti vinceresti sistematicamente a mani basse. E non è che tu non abbia provato ad inserire questa regola.
Non vengono ammessi nemmeno quelli che sai che ci starebbero ma con i quali ancora non c’è stato nulla. Altrimenti, anche i cessi che eviti come la peste varrebbero.
Il fatto che oltre il bacio ci sia stato anche uno scambio di fluidi non inficia il progressivo in alcun modo.
In altri termini che tu ci abbia limonato o ci abbia fatto una doppia penetrazione non cambia il conteggio.
E anche qui, inutile dire, che tu abbia provato a far valere i Già-Fatti con un punteggio diverso a seconda della porcheria che avete fatto insieme.
Ma il Dottorino, ovviamente, non c’è stato.
Piccola infermiera puritana.
Le Donne sono ammesse, ma solo se incrociate da già-finocchi.
Le Donne valgono comunque 1 punto, anche se, almeno in linea teorica, dovrebbero essere più complesse da rimorchiare.
Le Donne limonate ed ignare della tua tendenza sessuale non possono essere conteggiate.
Questa è una postilla ideata per eliminare la Socia dal conteggio ma tuttavia hai scoperto tristemente che lei sapeva. E quindi va tenuta nei conti.
Fair Play.
Sebbene l’obiettivo del gioco sia vincere, il fair play vuole che se uno dei partecipanti vede qualcuno che un altro partecipante si è già fatto, glielo comunichi e aggiorni il progressivo.
Inoltre, qualora si perda il conto, va comunicato e ricostruito insieme il totale.
Casi dubbi.
I casi dubbi non andrebbero contati perché potresti scoprire che uno che ti ricorda qualcuno che ti potresti essere già fatto e di cui magari non ti ricordi bene causa troppo Vodka Lemon in corpo, in realtà è solo uno con cui hai chattato al Supermercato.
E visto che in palio c’è la gloria e non il petrolio della Libia, conviene essere fair.
Strategie.
Sono ammesse strategie per portare a casa la vittoria.
Tra queste si consigliano:
– limonarsi i resident di un locale per avere sempre una buona base di partenza
– limonarsi chi si è limonato il tuo concorrente per cercare di ridurre il suo vantaggio competitivo
– chiedere di limonare ad amici, parenti e colleghi per portare più in alto il divario con il proprio concorrente
Non sono ammesse, invece, limonate a tradimento per innalzare il punteggio.
Quindi per te resteranno sempre fuori: il Ballerino G, Anima Gemella, 2M, Jim, QuelloNuovo a cui trovare un soprannome.
Per il Dottorino, invece: Remolabarca, Rosso-un-amore-che-non-puoi.
Progressivo di serata.
Oltre al numero di Già-fatti, infine, nel corso di una serata c’è anche il progressivo di quanti nuovi ce ne si fa. Questi vengono identificati con un “+”.
Ad esempio se il report di una serata ti vede vincente 12+2 a 10+1 rispetto al Dottorino, significa che erano presenti in sala rispettivamente 12 e 10 Già-Fatti e che ve ne siete fatti rispettivamente 2 e 1 nuovo.
A questo punto speri che sia più chiaro per tutti.
Preghi ovviamente chiunque noti tue dimenticanze a farlo presente in modo da aggiornare le tavole della legge, visto che ora che le regole sono ufficialmente sancite non resta che giocare.
E tu, quanti te ne sei fatti?

Una risposta a "Le regole del "Quanti te ne sei fatti?""

Add yours

  1. Secondo me il mondo ci sarebbe arrivato anche senza le tavole della legge ai dieci comandamenti di “quanti te ne sei fatti”!
    BTW infermiera puritana ci sarai tu!
    (se fai il bravo t sdogano 2M)

    Dottorino

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: