Tarocchi&Girasoli


Fa ancora un freddo fottuto, tanto da farti svegliare la mattina con il batacchio ritratto invece che suonante, ma ti ritrovi ancora a parlare di girasoli.

Un pò perché tu sei un inguaribile malinconico-lamentoso-stavamomeglioquandostavamopeggio, un pò perché i famosi tarocchi del Dottorino (bisognerebbe aprire un business) ti hanno vaticinato riallacciamenti di vecchi rapporti, un pò perché come tu stesso avevi predetto, sarebbe tornato alla carica. Ora non ti ricordi se lo avevi scritto, e non hai voglia di cercare nel blog. Comunque lo avevi vaticinato di sicuro al tuo amico Batacchio Bianco e al tuo Utero di Riserva P.

Sta di fatto che 8 giorni fa, sarà per l’alcol che avevi in corpo, sarà per la curiosità di sapere cosa voleva dirti, rispondi al telefono. Fredda e breve conversazione. Del resto eri a cena.
Lo geli, più o meno come la sera del girasole.

La sera, attanagliato dalla curiosità, nota virtù mascolina, scrivi un sms. Ogni parola è pesata. Il messaggio tra le righe, ovviamente non colto, dovrebbe suonare “chiamami solo se hai reali motivi urgenti”. In altre parole, sarebbe stata giustificata la chiamata solo per gravissima malattia.

Chiama per dirti più o meno nulla. E la telefonata va avanti fino a degenerare in una delle vostre solite discussioni in cui tu vorresti dire molto di più di quanto per gentilezza stai parafrasando e in cui lui capisce o finge di capire ancor meno del tuo politichese spiccio. Nella conversazione, tra l’altro, spuntano novità interessanti su quello che le persone pensano che tu dica e su come pensano che tu chieda loro di agire quando tu non l’hai nè detto nè chiesto. E pensare che ti eri illuso che la conversazione potesse avere buon fine.

Domenica vai al Borgo del Tempo Perso con i soliti noti, Dottorino, Free Press e Pinotto (di cui non ricordi il soprannome condiviso). Ovviamente lui si palesa e decide a tua insaputa, ma non sai se ad insaputa di tutti, di passare la serata con te.

Vi sfiorate le mani in più occasioni e l’alcol ti fa essere molto accondiscendente. Ma è quando lui velatamente ma non troppo ti chiede di dormire insieme che tu hai un rigurgito di indipendenza. E ti ricordi di quello che non andava. E quando lui in macchina ti accusa di esserti lamentato per mesi ma di averlo dimenticato alla svelta, non hai nemmeno la forza di ribattere e, sfinito dalla Vodka Lemon a stomaco vuoto, ammetti colpe non tue.

Potevi almeno dargli indietro la foto e il girasole che hai buttato. Potevi. Lui non l’ha mai richiesti. E soprattutto, loro come te, un giorno sarebbero stati importanti, e il giorno dopo, ingombranti.
Decisamente meglio, molto meglio, una sana Vodka Lemon e un pò di solitudine in attesa di eventuali reunion (possibili visto che anche il tuo ex “unocometenonloincontreròmaipiùperquestotilascio” si è ripalesato, scomparendo tuttavia alla velocità della luce).

2 risposte a "Tarocchi&Girasoli"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: