Brindi alle parole che finiscono in "no" – gli "ex-no"


E’ sabato sera e visto che Batacchio Bianco è volato su lidi meridionali, proponi al tuo amico dal nome di una città ligure di fare una serata fifty-fifty.

La prima metà scorre all’ombra dell’arco della pace riscaldata da un fungo. Mentre la seconda si vola verso Lelefant.

Non perché devi per forza andare in posti finocchi (e comunque vista la tua astinenza sessuale per la ricerca del vero amore frequentare posti papabili mette fine a questa attesa) ma perchè dovevi fare show-off della tua fighissima vespa nuova di zecca.

E mentre ti avvicinavi all’entrata, eccolo, apparire. Alto. Bellissimo. Con quel suo gesto tipico si tira i capelli indietro. Lo vedi al rallentatore. Vorresti poter cambiare strada ma vi siete visti. Un cenno di saluto all’entrata. Un brindisi non si sa a cosa all’uscita.

Reazioni: zero. Davvero, non hai avuto reazioni. Se non fosse che hai rosicato per la sua bellezza. Stamane, tuttavia, ti ha mandato un messaggio per dirti che eri molto carino. Ed effettivamente lo eri. Molto carino e maschile nel vestire. Molto più di lui. Come sempre.
Però appunto hai ricevuto un messaggio, si è riaperta la via della comunicazione. Non ti interessa comunicare con lui ma sai che sa insinuarsi nella tua vita, approfittando magari della tua astinenza volta alla ricerca del vero amore.

E al secondo Vodka Lemon in una gelida serata in Vespa e dopo un panino zozzo, hai mandato nelle fognature tutta la serata. E speri che ci sia anche il tuo ex lì dentro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: