Mamma Mia! Here You Go Again!

http://www.blogger.com/img/videoplayer.swf?videoUrl=http%3A%2F%2Fvp.video.google.com%2Fvideodownload%3Fversion%3D0%26secureurl%3DqAAAAIiSxp13MRsP2RXZVN7myjKvtvoWOF-DMOzzAez7-v7IzNP-L3QprHlFMu4EH35zQvIqeUhBQKPU4yx5vgOw1iMCawXnArTcZrka1AMI7KwPQZJGCDWnYbfgtRdA5T1c-6uyyC5l2qOEiK21e1C1yxKqLsJzxjFygd5WVoauAX__8kceraAzpRXuUzJ_LmL63Ce40biYHcnQp451ydfPyQiD6_EXEEPMDWGaL0OLa6Pk%26sigh%3DW6cqBNDmIYjJYeuY_0TAHlxiMWY%26begin%3D0%26len%3D86400000%26docid%3D0&nogvlm=1&thumbnailUrl=http%3A%2F%2Fvideo.google.com%2FThumbnailServer2%3Fapp%3Dblogger%26contentid%3D6959c839ce4f52bc%26offsetms%3D5000%26itag%3Dw320%26sigh%3Dd57QJGQbjilPwwueZbG1yrWrUkA&messagesUrl=video.google.com%2FFlashUiStrings.xlb%3Fframe%3Dflashstrings%26hl%3Den

Se notizia ci deve essere, è che il tuo cinismo non si è ancora espanso come le metastasi in un corpo.
Non sei certo che il paragone medico regga, ma tra i 4 lettori di questo blog, uno solo può contraddirti.

In ogni caso, il cancro del cinismo lascia ancora spazio a qualcosa di simile al sentimentale.
Non stai certo parlando di coinvolgimento nella storia d’amore del film che, come noto, non ti coinvolge mai. Sei sufficientemente cinico per crederci poco nella vita, all’amore, che quello nei film è davvero roba per gli ultimi illusi sognatori, quelli che si sposano a 25 anni.

Ma saranno i postumi del cambio di stagione o di un inizio di stagione lavorativamente intenso.

Certo è che non eri trasportato dal film. Piuttosto mediocre. E nemmeno dalla colonna sonora che conoscevi e canticchiavi.

Però di colpo, senza che te ne accorgessi nemmeno, mentre una madre pettinava la figlia in vista del di lei matrimonio, in quel momento di dolce intimità e condivisione tra un genitore e un figlio, senza che te ne accorgessi nemmeno, è successo.

Era spontaneo. Certo non capita non spontaneamente. Era, ecco, inaspettato e non voluto. Non che qualcuno aspiri a farlo mentre vede un musical. Tanto meno in pubblico. Però è successo. Eri lì e senza accorgertene, ti si è aperta la valvola. Come se non aspettasse altro che uscire, come un peto trattenuto troppo a lungo.

Passano gli anni e passano i cambi di stagione, più maturi e più capita. E più capisci perché succede.
Sai che quello che hai, è già tanto. Non chiedi di più, perché conosci le situazioni e conosci le persone. E le ami per quello che sono e non per quello che vorresti che fossero.
Ma sai che il giorno di un tuo eventuale pacs/dico/ocomesichiamerà, chi ti accompagnerà, chi ti coccolerà, chi ti rassicurerà quando sarai in panico perché l’abito che hai scelto ti fa la pancia, saranno solo la tua amica di sempre e Batacchio Bianco.

E’ come la scena di Billy Elliot quando il vecchio padre sale le scale mobili della metropolitana di Parigi per andare a vedere la premier del figlio all’Operà. Sai che non ci sarà nessuno di loro il giorno del tuo volo d’angelo. E non solo perché con la tua grazia da ippopotamo, il minimo che potrebbe accadere è il cedimento del palco quando riatterri.

Succede quando vedi una realtà diversa. Qualcosa stride e succede. Come se, di colpo, il brusio, la trama, le risate, i drink, i vestiti, la vespa nuova, il lavoro, lo stress e il resto sparisse. Rimane solo l’assordante eco del silenzio. E già senti il vuoto che conosci del passato, del presente e puoi iniziare a prevedere quello del futuro. E allora capita. Anche se stai vedendo una commedia o un musical.

E nell’attesa di un Vodka Lemon in cui dimenticarti, minimizzi, ti prendi in giro e cerchi di guardare oltre nella solitudine del tuo bilocale milanese. Sperando che non ricapiti troppo presto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: