Carramba che Ruga – due in uno

Sei stupito perché non lo ritenevi possibile.
Un programma amichevolemente finocchio in prima serata su Rai1.

Eh sì perché lo show del mercoledì sera, legato alla Lotteria Italia, a breve sarà chiamato “Carramba che frociata!”.

Citazioni della sigla di Non è la Rai, la Raffa nazionale che fa finta di ballare (più che altro si fa una passeggiata tra i ballerini) mentre con il più boncompagnesco dei playback canta Pedro avvolta in uno smocking di strass, le due scialbe attrici che imparruccate ballano e cantano i suoi successi e un vestito giallo che ti fa pensare di aver sintonizzato il televisore in pieni anni ’80. Come si dice dalle tue parti, Madonna je fa na pippa.

Certo ti fa tristezza vederla vecchia e spompata e preferisci ricordarla e sognarla come nella foto anni ’70 che hai trovato in rete.

Però ti dà anche tanta serenità. Se lei non si vergogna ad andare in giro a fare gli stessi spettacoli che faceva a 20 anni ma con la flessibilità di un ciocco di legno, allora che problema c’è per la tua ruga?

Sì perchè, non per divagare ma è stato unitamente a Raffa il grande tema della giornata, stamane hai notato guardandoti allo specchio un’enorme, profonda e persistente ruga che tagliava la tua fronte. Da destra a sinistra. O da sinistra a destra.
Bisognava proprio tirare la pelle per farla sparire. A stento.

Vabbè che erano le 6 e 46. Vabbè che sei molto stanco e stressato. Vabbè un cazzo. Quella è e resterà una ruga. La tua fottuta, stramaledetta, prima ruga.

E non potrai più vantarti del tuo viso dalla pelle di un appena20enne.
Come non potrai più lamentarti delle difficoltà che il tuo viso fancullesco porta nella tua vita professionale.

Già senti i commenti di tutti quei quasi 30enni che hai sbeffeggiato al grido di “guarda chi ha la pelle da giovane”.

La prima ruga seria è come la prima sbornia. Di colpo, inaspettatamente, dopo un periodo di ilarità ti viene da vomitare.

E se non fosse stato per Raffa stasera, con le sue rughe, uguale nello spirito e meno mobile di ieri, invece di pensare a dove trovare i soldi per passare dal tuo chirurgo estetico di fiducia, e visto che ci sei forse potresti farti aggiustare anche i fianchi, puoi passare la serata immerso in un fantastico bicchiere di Vodka Lemon.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: